CITTA’ IMMAGINARIE

Tutto parte da una semplice foto scattata durante una gita fuori porta e come spesso accade per gli artisti basta una frazione di secondo, uno scatto, un immagine e subito la fantasia crea nuovi mondi; così da semplici palazzi, inizialmente molto rigorosi e impenetrabili, si passa ad atmosfere più serene quasi giocose e sembra che le case inizino a prendere vita e a viaggiare, a cercare qualcosa, quel qualcosa che spesso cerchiamo anche noi: la nostra identità, la nostra storia, il passato che si allunga verso il futuro; ma nessuna casa è sola, nessuno potrebbe percorrere il proprio percorso solo.
Nuovamente i punti di riferimento diventano fondamentali, gli affetti, la famiglia sono solide mura pronte a sostenere qualsiasi decisione, a superare qualsiasi difficoltà.